Parodontiti e malattie sistemiche

Accanto alla carie, la parodontite è la seconda, importante malattia di natura batterica che l’odontoiatra deve fronteggiare e coinvolge una parte molto consistente della popolazione adulta. Diversamente dalla carie, la parodontite non riguarda direttamente lo smalto del dente o il dente stesso, ma il sistema che lo sorregge, vale a dire la gengiva, l’osso e il periodonto.


L’insorgere della parodontite è dovuto a un insieme complesso di fattori e circostanze. Il fattore principale è una igiene orale scarsamente efficiente, e in particolare un’insufficiente pulizia degli spazi interdentali; tuttavia anche la componente genetica interviene a determinare la gravità con cui la malattia si presenta. Anche uno stato di stress fisico o psicologico, che spesso si associa a comportamenti poco rispettosi della salute come il consumo elevato di alcool, il fumo e la presenza nel corpo degli “ormoni dello stress”, favoriscono gli stati infiammatori acuti.


Se un paziente è affetto da parodontite, in genere si presentano, in ordine cronologico, i seguenti sintomi:

  • Infiammazioni della gengiva
  • Formazione di tasche parodontali, associate ad alitosi.
  • Riduzione ossea intorno alla radice del dente.
  • Riduzione del tessuto gengivale con conseguente scopertura del colletto dentale e sensibilità del dente.
  • Formazione di ascessi e fistole.
  • Mobilità dentale e progressivamente perdita dei denti.

Purtroppo, questi processi hanno un decorso per lo più privo di sintomi; senza regolare controllo dentistico, la parodontite viene diagnosticata solo a stadio avanzato, a volte quando è troppo tardi.

Se la parodontite non viene diagnosticata e trattata, si ha una diffusione dell’infezione batterica al di sotto dello strato gengivale, e in seguito una reazione infiammatoria più o meno grave. Più forte è la reazione infiammatoria, più veloce è il processo di riduzione ossea.

La parodontite viene diagnosticata dal dentista attraverso la normale visita dentistica di controllo, che dovrebbe avere cadenza annuale. La cura della parodontite prevede, oltre alla terapia eseguita dal dentista presso lo studio odontoiatrico, un’intensa, continuativa e consapevole collaborazione del paziente nelle pratiche di igiene orale (Patient compliance).

Rapporto tra parodontite e malattie sistemiche

La cavità orale è la porta che conduce all’interno del nostro corpo. Germi, batteri e altri microorganismi che raggiungono la nostra bocca possono da lì penetrare in segmenti corporei più profondi e vitali. È stato scientificamente accertato che i batteri responsabili della parodontite causano delle alterazioni sui nostri vasi sanguigni, aumentando il rischio di malattie come endocardite, trombosi, infarto e ictus. Anche in associazione al diabete, la presenza della parodontite deve essere presa molto sul serio, con l’obiettivo di curare entrambe le malattie.

La condizione necessaria per una cura efficace della parodontite (con conseguente eliminazione dello stato infiammatorio e dei sanguinamenti) è un’igiene orale domestica ottimale; il controllo regolare dello stato di salute della bocca, l’invito da parte del medico dentista all’igiene orale e la terapia tempestiva contribuiscono alla possibilità di mantenere i propri denti fino all’età avanzata.

Orari di apertura

  
Lu08:15 - 12:00 Uhr
14:00 - 18:00 Uhr
Ma08:15 - 16:00 Uhr
Me08:15 - 12:00 Uhr
14:00 - 18:00 Uhr
Gi08:15 - 16:00 Uhr
Ve08:15 - 16:00 Uhr

Fissare un appuntamento
Studio dentista Stuflesser © 2015 Trendstudio | Impressum/Privacy